Coronavirus: avanza la crisi economica anche a Montemaggiore Belsito

Condividi questo articolo






Montemaggiore Belsito, con i suoi artigiani, allevatori e commercianti, fa la conta dei danni causati dall’emergenza Covid 19 e chiede di ripartire 

Tutti i commercianti, gli artigiani e gli allevatori di Montemaggiore Belsito si uniscono al sentito allarme di Massimo Rotolo, proprietario dell’unica pizzeria di Montemaggiore Belsito che, a gran voce, si ritiene rispettoso per aver seguito le regole governative atte a fronteggiare la grave emergenza Coronavirus, ma adesso dice basta e vorrebbe ricominciare, anche a piccoli passi, a produrre.

Non si può stare fermi ancora per molto, 40 giorni sono tanti, lo stato non sostiene in modo efficace e risolutivo le categorie di chi lavora privatamente e, quindi, di chi va avanti con le proprie forze, portando avanti con grandi sacrifici una partita IVA.

Gli artigiani, i commercianti e gli agricoltori nonostante siano solidali a chi ha imparato a fare il pane, la pizza, i dolci a casa, a chi ha coltivato anche un piccolo orto per arricchire i piatti nei lunghi giorni di quarantena e non fare mancare niente ai figli, ritengono che adesso l’Italia debba ripartire cominciando dai piccoli artigiani alle grandi industrie.
Produrre ciò che è nostro, che è genuino dalla gastronomia all’agricoltura,  all’allevamento. Cominciare a piccoli passi, ma iniziare a farlo.

Giuseppe Mesi










Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *