Coronavirus, acquistate dalla Seus sei barelle di alto biocontenimento per il trasporto dei pazienti

Condividi questo articolo

Arrivano in Sicilia altre sei barelle in alto biocontenimento per il trasporto dei pazienti nei casi di Coronavirus e di altre malattie infettive e diffusive. 

barella alto biocontenimento
Condividi questo articolo






Arrivano in Sicilia altre sei barelle in alto biocontenimento per il trasporto dei pazienti nei casi di Coronavirus e di altre malattie infettive e diffusive.

L’acquisto è stato concertato dal CdA della Seus (composto dal presidente Davide Croce e da Pietro Marchetta e Tania Pontrelli) con l’assessorato regionale alla Salute guidato da Ruggero Razza, rappresentato durante la consegna delle prime due barelle all’aeroporto militare di Boccadifalco da Francesco Muscarella, dirigente responsabile del Servizio 6 “Emergenza-urgenza sanitaria”.

Le barelle sono con lo spazio sovrapposto per realizzare un’area ed un’atmosfera di contenimento a garanzia della protezione di operatori e di altri soggetti nei confronti dell’esposizione ad agenti potenzialmente infettivi. In particolare, le due barelle già consegnate sono utilizzabili oltre che nelle ambulanze anche per i lunghi tragitti, cioè nell’elisoccorso.

Queste barelle garantiscono oltre 100 scambi d’aria ogni ora e condizioni di sicurezza grazie alla corretta gestione delle funzioni vitali del paziente trasportato, all’idoneità del sistema di filtrazione di tipo assoluto, al gradiente di pressione negativa in operatività ed alle prestazioni dell’impianto elettrico e termico.










Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *