A Termini Imerese la giornata internazionale della guida turistica: visite gratuite ai monumenti della città

Condividi questo articolo

Si terrà a Termini Imerese il 29 febbraio ed il primo marzo la giornata internazionale della guida turistica istituita nel 1990 dalla World Federation of Tourist Guide Associations e promossa in Italia dall’ANGT, Associazione Nazionale Guide Turistiche.

La Giornata termitana è organizzata dalla GTA Guide Turistiche Abilitate (aderente all’ANGT) in collaborazione con BCsicilia, Comune di Termini Imerese e Parrocchia San Nicola di Bari. L’iniziativa prevede la visita guidata gratuita di alcuni monumenti di Termini Imerese: la Cammara Picta del Palazzo di Città, nella quale si conservano gli affreschi di Vincenzo La Barbera del 1610, che raffigurano la storia, gli uomini più illustri di Himera e Termini Imerese, che con le loro opere letterarie, imprese atletiche e politiche sono esempi di virtù e buon governo; il Duomo, la settecentesca Chiesa Madre dedicata a San Nicola di Bari, con il maestoso interno a tre navate che conserva diverse opere d’arte fra le quali la Croce dipinta di Pietro Ruzzolone; la Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, di origine tardo gotica, con interno ad aula e le pareti dipinti a fresco raffiguranti la vita della Santa, esplicate da didascalie in lingua siciliana; i resti archeologici dell’Anfiteatro romano e della c.d. “Curia”, che testimoniano l’importanza economica della colonia augustea di Termini Imerese; infine il Museo Civico dove sono esposti i reperti archeologici preistorici, di Himera e di Termini Imerese.

Notevole la pinacoteca con opere di Vincenzo La Barbera.

Le visite si effettuano il sabato e la domenica, alle ore 9,30 e 10,30 e nel pomeriggio alle ore 15,00 e alle ore 16,00. Prenotazione obbligatoria per whatsapp al 335.8111954. Email: info@guidepalermo.it. E’ previsto il contributo di € 2 da destinare al restauro di un’opera d’arte di Termini Imerese. Sponsor dell’iniziativa “A’ Cuccagna” di Francesco Calvagna e “Libreria Faso” di Gaetano Schifano.

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *