Sequestrate 700 kg di novellame destinata a Palermo

Condividi questo articolo

Un maxi sequestro di novellame è stato effettuato tra Calabria e Sicilia. I finanzieri della Sezione Operativa Navale di Milazzo hanno sequestrato 173 cassette di polistirolo contenenti ben 7 quintali di novellame di sarda, privi di documentazione idonea a certificarne l’origine, violando le norme vigenti che regolano la pesca di questo prodotto.

Proprio i controlli in corso a Messina hanno consentito di scoprire 700 chili di novellame di pesce azzurro a bordo di un furgone frigorifero proveniente dalla Calabria, si suppone che il prodotto fosse destinato al mercato palermitano.

Sono stati contestati ai trasgressori diversi reati, dalla commercializzazione e detenzione di pescato prodotto ittico privo di documentazione afferente la tracciabilità e l’etichettatura, all’inosservanza degli obblighi previsti dalle normative europee e nazionali in materia di trasporto, commercio e somministrazione di esemplari di specie ittiche di taglia inferiore alla taglia minima di riferimento.

I prodotti confiscati, giudicati idonei al consumo alimentare dai sanitari, sono stati interamente devoluti in beneficenza ad associazioni caritatevoli locali.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *