Il progetto “Obiettivo 4C” sbarca al “Gregorio Ugdulena”: open day il 6 e 7 novembre

5 min read

Rimani sempre aggiornato


Il progetto “Obiettivo 4C”, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e cofinanziato dalla Fondazione CDP (Cassa Depositi e Prestiti), sarà presentato lunedì 6 novembre al Liceo artistico (ore 9.00) e al Liceo classico (ore 11.00) “G.Ugdulena” di Termini Imerese e martedì 7 novembre all’Istituto Alberghiero “G.Ugdulena” di Caccamo (ore 9.00).
 
Il progetto prevede la sperimentazione di metodologie didattiche innovative nei percorsi curriculari e la messa a punto di percorsi extracurriculari, che valorizzino lo studente come risorsa e lo motivino nella crescita educativa e culturale.
 
La diffusione della cultura digitale nelle scuole è un obiettivo prioritario. Le discipline STEAM sono considerate l’asse portante di un sistema scolastico orientato al progresso scientifico e tecnologico. I lavori nel mondo reale sono interdisciplinari, per cui l’obiettivo è quello di cercare di educare i ragazzi e le ragazze su come le materie si integrano, al fine di promuovere un apprendimento divertente, permettendo di trasformare il pensiero in qualcosa di concreto e tangibile. Si tratta di imparare a pensare in modo critico e valutare le informazioni.
 
“Obiettivo 4C” abbraccia le 4 C identificate come chiave nell’istruzione del ventunesimo secolo, altamente spendibili sul mercato del lavoro: creatività, collaborazione, pensiero critico e comunicazione.
Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e cofinanziato da Fondazione CDP (Cassa Depositi e Prestiti). Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD  www.conibambini.org.
 
«Ci occupiamo da più di vent’anni di minori. Negli ultimi anni ci siamo anche occupati del contrasto alla povertà educativa e della dispersione scolastica – spiega Cirone Marianna, presidente della cooperativa “Luna Nuova” (ente capofila del progetto) – Con l’evoluzione delle nuove tecnologie è stato molto stimolante progettare “Obiettivo 4C”, anche grazie alla presenza di professionisti in ambito STEAM, quali enti partner del progetto. Auspichiamo un ampio coinvolgimento dei docenti e ci aspettiamo una buona risposta da parte degli studenti e delle studentesse, considerata la particolarità degli interventi promossi. L’organizzazione e l’implementazione delle attività proposte – conclude – possono influire positivamente e dare un contributo, con un approccio innovativo, al nostro territorio. Un ringraziamento va alla dirigente scolastica Patrizia Graziano per la disponibilità data e la fiducia che ha riposto in noi».
 
«Un paio di anni fa abbiamo stipulato un patto di rete per lavorare a questo progetto, molto consistente e corposo. Quando è stato approvato, abbiamo definito la realizzazione e l’attuazione dello stesso che parte dall’attuale anno scolastico – fa sapere Patrizia Graziano, dirigente scolastica dell’Istituto di Istruzione Superiore “G.Ugdulena” – Saranno coinvolti tutti gli indirizzi. Una parte di attività sarà rivolta agli studenti e alle studentesse del triennio (con percorsi di 30 ore), altre riguarderanno gli studenti e le studentesse del biennio. Inoltre, si svolgerà un percorso di musica elettronica, rivolto a tutti, in rete con il Conservatorio di Musica Statale “Alessandro Scarlatti”, già Vincenzo Bellini, di Palermo. Ad oggi è stato svolto un lavoro capillare per iniziare tutte le azioni di questo progetto – aggiunge Graziano – alcuni moduli riguardano l’educazione civica, altri la quantistica, le bellezze artistiche, il turismo, gli scacchi come momento di formazione e di riflessione per combattere la violenza e l’istintività, la robotica, la logica. Sarà un progetto completo e speriamo di avere i risultati – molto ambiziosi – attesi. Siamo ben lieti di essere protagonisti. Queste azioni ci permetteranno un maggiore sviluppo nell’apprendimento, nell’inclusione e nel miglioramento dell’offerta formativa».
 
“Obiettivo 4C” nasce dalla collaborazione di Enti appartenenti, apparentemente, a realtà differenti, quali quella sociale e quella scientifico-matematica, ma che sono invece strettamente interconnesse tra loro. I partner insieme vogliono fondere le proprie conoscenze e competenze partendo dalla certezza che “l’esperienza è il solo insegnante in cui possiamo confidare”. Infatti, i percorsi proposti sono incentrati sulla didattica laboratoriale in cui i ragazzi e le ragazze sono gli attori in un ambiente di apprendimento attivo, stimolante e collaborativo.
I protocolli aperti alle esperienze tengono conto di contributi e scelte dei ragazzi e delle ragazze, nell’ottica del making e del tinkering. Gli alunni e le alunne, pertanto, saranno guidati a scoprire la stretta connessione tra scienze – tecnologia – arte – matematica e aspetti pratici della vita quotidiana e, quindi, a comprendere l’utilità di queste discipline, la cui bellezza sta proprio nel procedere per tentativi ed errori, come si fa nella vita.
 
Fanno parte del progetto “Obiettivo 4C”: Luna Nuova – Società Cooperativa Sociale a r.l., I Sicaliani Cooperativa Sociale, Accademia IRSEI (Istituto di Ricerca per lo Sviluppo, l’Economia e l’Innovazione, AIPM (Accademia Italiana per la Promozione della Matematica) “Alfredo Guido”, Novi Familia Cooperativa Sociale a r.l., Turismosicilia e Conservatorio di musica “Alessandro Scarlatti” di Palermo. Per ulteriori informazioni: Luna Nuova (091/954444 – segreteria@luna-nuova.org).


CONTINUA A LEGGERE SU HIMERALIVE.IT


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Leggi anche

Altri articoli: