La Lega di Termini Imerese replica al consigliere di Italia Viva Fabio Comella

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO IL COMUNICATO DI REPLICA DELLA LEGA DI TERMINI IMERESE

Condividi questo articolo




Apprendiamo dai social le dichiarazioni del consigliere Comella (clicca qui) in merito alla nostra iniziativa di mozione di sfiducia e riteniamo opportuno specificare quanto segue.

Nessuna “fuga in avanti”, ma solo la necessità di indicare dei tempi che non possono durare in eterno!!!
Non intendiamo replicare per il resto alle numerose inesattezze che scrive l’esponente di Italia Viva, poiché il nostro intendimento è quello di unire e non certo di dividere, le forze che si dichiarano di opposizione a questa fallimentare amministrazione Terranova. Non abbiamo mai rifiutato confronto con alcuno ne tantomeno una riunione dei gruppi consiliari di opposizione, per come ribadiamo anche ora pubblicamente in questo comunicato.
Noi miriamo al risultato, nell’interesse dei cittadini di Termini Imerese ed il risultato è: mandarli a casa il prima possibile, senza se e senza ma!

Le formule politiche ed i sofismi, li lasciamo volentieri ad altri.

Non abbiamo mai sostenuto, e lo dimostra quanto più volte dichiarato anche nel corso delle numerose dirette, nonché dei vari incontri, che ci sono stati, come sa peraltro bene il citato consigliere per avervi partecipato, di voler “chiudere”, la nostra iniziativa in uno steccato di partito.

Sul punto, onde evitare alibi, scuse ed equivoci, dichiariamo pubblicamente che siamo sin da subito, disponibili a sottoscrivere una mozione di sfiducia da qualunque parte provenga senza guardare il colore politico.
Lealta, trasparenza e rispetto al mandato di opposizione conferitoci da cittadini, sono per noi valori irrinunciabili.
Nessuno cerchi scuse per sottrarsi, perché a nessuno saranno concesse.

Le parole del consigliere Fabio Comella:


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!