Giovane trentenne chiama la madre prima di impiccarsi: era accusato di di molestie su minori

Notizie di cronaca dall’Italia

Condividi questo articolo




Un vero dramma quello accaduto ad un ragazzo di 30 anni.

La vicenda è accaduta in provincia di Cagliari.

Il giovane pochi istanti prima di compiere il gesto estremo, avrebbe chiamato la madre dicendogli: “Ho fatto una cazzata”.

L’uomo era stato accusato di molestie su minori.

La procura ha aperto un fascicolo sul caso, i carabinieri invece stanno indagando sulle molestie ma anche all’ipotesi di istigazione al suicidio.

A denunciare il fatto con un post sui social, il padre di uno dei bambini.

Avrebbe anche messo il fermo immagine di un’auto dove si vedeva chiaramente il colore.

L’automobile doveva essere quello del presunto molestatore.

Il giovane si sarebbe spogliato davanti ai bambini mentre passeggiavano con il padre, subito dopo l’uomo era andato a denunciare l’accaduto.

Allo stesso tempo, il giovane ha visto sui social le immagini diffuse.

Le condivisioni di quel post erano moltissime.

Preso dallo sconforto e dalla paura di quello che sarebbe successo ha scelto di togliersi la vita.

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!