Auser Trabia: la mostra “Clandestini” del pittore Michele Iacono




La mostra “Clandestini” del pittore Michele Iacono attira l’attenzione su un tema drammatico, l’immigrazione, che sembra uscito dall’agenda del governo Meloni se non addirittura ne ostacola il salvataggio in mare.

I numeri dei fuggitivi dai paesi in guerra, dalle dittature e dalla povertà, spinge in tanti a lasciare le proprie case e affetti per provare a costruirsi una vita che valga la pena di vivere.

I tanti morti, la perseveranza nel provare a sbarcare in Europa, anche a costo di perdere la vita, ci dice quanto è grande il problema in questi paesi, spesso sfruttati dagli occidentali.

Si deve trovare una soluzione, sia a casa loro, evitando lo sfruttamento di uomini e territorio, aiutandoli a promuovere uno sviluppo sostenibile, sia attraverso l’accoglienza e integrazione in Europa.

Gli immigrati in Italia sono circa 4 milioni e hanno compensato il calo demografico. Molti lavorano come dipendenti o fanno impresa, versano tasse e contributi previdenziali e contribuiscono a far crescere il nostro prodotto interno lordo, che attualmente ammonta a circa il 4%.

Inoltre fanno crescere una cultura multietnica e producono un arricchimento culturale.

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!