Adescamento in chat: ragazzina di quattordici anni uccisa da un uomo

Notizie di cronaca dal Mondo

Condividi questo articolo




Violenza su minori, una vita spezzata prematuramente per mano di un uomo conosciuto in chat.

La vicenda è accaduta in un comune del Belgio.

Una ragazzina di 14 anni è stata rapita insieme alla sorellina di 2 anni lo scorso giovedì.

La piccola è stata ritrovata poche ore dopo in un auto.

La sorella 14 enne invece è stata trovata senza vita da un runner  lungo un sentiero nel bosco.

Poco distante dal luogo del ritrovamento, un uomo di 37 anni, è stato trovato privo di vita, si sarebbe impiccato, immediatamente è diventato il principale sospettato.

Secondo alcune indiscrezioni, l’uomo si sarebbe messo in contatto con la ragazzina tramite Snapchat.

Il procuratore sta visionando i messaggi che si sarebbero scambiati, per capire come sono entrati in contatto.

L’uomo trovato impiccato, era noto alle forze dell’ordine, aveva appena scontato una pena di cinque anni per incendio doloso.

Si cerca di capire, se, la sorellina di appena due anni, sia in grado di testimoniare.

Il PM, vorrebbe tentare un’ udienza filmata, ma la bambina è troppo piccola e non deve subire ulteriori traumi.

Sul corpo della 14 enne è stata eseguita l’autopsia, si attendono i risultati per capire le cause della morte.

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!