Gangi, risorse e finanziamenti di fine anno, interventi per circa 1 milione e 200 mila Euro




Un fine anno con i botti per il Comune di Gangi, previsti per i prossimi mesi lavori e interventi per 1 milione e 200 mila euro.

Sono lavori ed interventi per 1 milione e 200 mila euro euro circa – ha detto il sindaco Giuseppe Ferrarello – che permetteranno di migliorare la fruibilità del nostro borgo, interventi riqualificativi alcuni tesi a implementare i servizi offerti alla nostra comunità, tutto ciò è stato possibile grazie al lavoro di squadra con giunta e consiglio e l’incessante abnegazione degli uffici comunali”.

Dal ministero dei beni culturali è stato ammesso a finanziamento un intervento di 353 mila euro per la rimozione delle barriere fisiche, cognitive e sensoriali nel polo museale di palazzo Sgadari. I fondi sono quelli del PNRR.

Il Progetto si rivolge alla sola sezione archeologica del museo di palazzo Sgadari, lo scopo è permettere l’autonomia di visita a tutti gli utenti. Si prevede l’implementazione del sito web con strumenti dedicati agli utenti con ridotte capacità sensoriali; Realizzazione di un punto informativo al quale rivolgersi direttamente o in remoto; Interventi sulla segnaletica lungo i percorsi esterni di accesso al museo ma anche sui percorsi di accesso alla struttura (marciapiedi, viottoli, rampe ecc.) affinché siano di larghezza e pendenza adeguata per la rimozione di ostacoli.

Previsto la realizzazione di spazi temporanei di attesa atti a proteggere i fruitori da disagi climatici. E ancora inserimento, negli spazi di accesso, di percorsi tattili, tattilo-plantare, o con dispositivi sonori per i visitatori con disabilità visiva, l’acquisto di arredi per i punti informativi e riproduzioni per l’esplorazione tattile, audio guide ausili per chi ha difficoltà motorie.

Con fondi comunali sono previsti interventi per circa 796 mila euro. Un terzo delle somme, circa 260 mila euro, saranno spese, dall’amministrazione comunale guidata da Giuseppe Ferrarello, per la manutenzione di strade. E ancora circa 110 mila euro per protezione, ripristino recinsioni e manutenzioni delle sorgenti comunali e la sostituzione di tratti di condotta di adduzione del serbatoio comunale.

E poi ancora 43 mila euro per la manutenzione dell’impianto idrico e fognante, 36 mila euro per lavori nell’impianto elettrico comunale (rete esterna)E ancora 80 mila euro per interventi di manutenzioni e sicurezza negli immobili comunali, tra questi sono previsti i lavori di manutenzione ed adeguamento del locale comunale denominato Bar Piazza del Popolo.

Stanziati 30 mila euro per la manutenzione del cimitero comunale e altri 30 mila euro per lsistemazione del parcheggio sotto piazza San Paolo. Saranno sistemati i due parchi giochi per bambini (Parco Robinson e parco inclusivo via Umbria) anche qui l’amministrazione comunale ha pensato di impegnare somme per 30 mila euro. Per la gesione e la manutenzione del depuratore comunale previsti 80 mila euro.

Tra gli altri interventi: saranno acquistati 1 forno ed attrezzature varie per la mensa, attrezzature per la Sala Polifunzionale e uffici comunali e ancora il vestiario per dipendenti di palazzo Bongiorno e per vigili urbani. Sarà acquistata anche un’automobile nuova per il corpo di polizia municipaleSomme anche per insegne turistiche e segnaletica e ancora per la pulizia ed eliminazione delle piante infestanti di alcune zone dell’abitato la realizzazione di un muro adiacente il campo di PadelPreviste somme per il rinnovo della convenzione con l’associazione locale di Protezione Civile.

Inoltre l’autorità di Bacino del distretto idrografico della Sicilia ha finanziato al Comune di Gangi tra gli interventi urgenti da effettuare sul demanio idrico fluviale, la manutenzione del torrente in contrada Piano, che si trova ai piedi dell’abitato, per una somma di 100 mila euro. La convenzione è stata firmata in questi giorni, i lavori permetteranno di mettere in sicurezza il torrente ed evitare che i terreni adiacenti si allaghino in caso di piena.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!