Il 2023 si apre con delle brutte notizie per tutti gli automobilisti italiani.

 Il costo della benzina è in rialzo.

Stamattina, martedì 3 gennaio, gli effetti dei rialzi del costo del carburante si sono riversati sulle medie nazionali dei prezzi praticati ai distributori di benzina.

 Nel dettaglio, la media della benzina in self service supera quota 1,8 euro/litro, il gasolio vola verso 1,87, mentre sul servito la benzina viene venduta a 1,95 euro/litro e supera i 2 euro per il gasolio (2,02 euro/litro).

Tutto ciò a causa della fine dello sconto sulle accise.

Il taglio era stato introdotto il 22 marzo 2022 e ridotto a dicembre.

Dal primo gennaio si è tornati al ripristino delle aliquote precedenti al 21 marzo 2022.

L’effetto (Iva inclusa) è di un incremento di 18,3 centesimi al litro su benzina e diesel e di 3,4 centesimi al litro sul Gpl.

Inoltre, alla crescita della parte fiscale, si deve aggiungere il rialzo dei prezzi raccomandati con cui si è chiuso il 2022, con ENI salita il 31 dicembre di 2 centesimi sulla benzina e 1 sul diesel.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!