Donna di trentanove anni prende a pugni i carabinieri: aveva minacciato di morte il titolare di un bar




Una donna è stata arrestata in un bar di Trapani dopo aver preso a pugni i carabinieri.

Prima ha minacciato senza alcun motivo il titolare dell’esercizio commerciale e poi si è mossa verso gli uomini in divisa.

L’accusa ai danni della donna è di resistenza a pubblico ufficiale.

I militari dell’Arma sono intervenuti in seguito ad una segnalazione dalla locale centrale operativa.

La segnalazione indicava un bar della città, la donna avrebbe minacciato di morte il titolare dell’attività commerciale senza alcun valido motivo.

La 39enne era in evidente stato di agitazione e per questo i carabinieri hanno cercato di riportarla alla calma.

Ma ha avuto una reazione davvero impensabile.

Al tentativo dei carabinieri di far ragionare la donna, la stessa avrebbe risposto con estrema violenza, colpendoli ripetutamente con calci e pugni.

E’ stata proprio la presenza dei militari dell’arma a mandare in escandescenza la 39enne.

I carabinieri hanno dovuto immobilizzare la donna, arrestandola.

Per la 39enne, a conclusione dell’udienza di convalida, è arrivata la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel territorio di Trapani e il divieto di allontanarsi dalla propria abitazione durante le ore notturne.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it






Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!