Maxi rissa con sparatoria al Mob di Carini: fermato un diciottenne palermitano




Un giovane di 18 anni è stato fermato dalle forze di Polizia con l’accusa di avere esploso alcuni colpi di pistola la sera del 23 dicembre scorso, nella discoteca Mob di Carini, nel corso di una maxi rissa esplosa all’interno del noto locale della provincia di Palermo.

Il giovane diciottenne, che risiede nel quartiere Zen di Palermo, è in stato di fermo nel carcere Pagliarelli, in attesa di essere sentito dal giudice nell’udienza di convalida. L’indagine è stata condotta dai carabinieri che adesso cercano la pistola.

Adesso l’accusa per il giovane è di tentato omicidio e di porto abusivo di armi. In quei momenti di terrore e panico, fortunatamente nessuno è stato ferito. Due giovani sono stati denunciati. Intanto, vanno avanti le indagini per far luce sull’accaduto. Per vedere il video di quei terribili momenti clicca qui


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it






Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!