Guardia di Finanza Palermo: sequestrata un’arma e oltre 90 cartucce a soggetto dedito ad attività di spaccio




I Finanzieri del Comando Provinciale di Palermo, nell’ambito dei controlli svolti quotidianamente nell’aerea
metropolitana per la prevenzione e repressione dei traffici illeciti, hanno tratto in arresto un soggetto in flagranza
di reato e sequestrato una pistola calibro “steyr 9mm” e 93 cartucce, oltre a 18 dosi di sostanza stupefacente di
vario tipo tra cui Crack, Cocaina e Hashish.

In particolare, i Baschi Verdi del Gruppo Pronto Impiego, impegnati quotidianamente nel servizio di controllo
del territorio, notavano un soggetto effettuare cessioni di sostanza verosimilmente stupefacente in una via del
quartiere Ballarò. Decidevano quindi di intervenire bloccando il venditore per identificarlo e sottoporlo ai dovuti
controlli.

Dalla perquisizione personale veniva rinvenuta una dose di crack e una di hashish. Durante la preliminare attività
di osservazione i finanzieri erano però riusciti a individuare anche il luogo in cui il soggetto poteva detenere
ulteriori quantitativi, in quanto vi si era recato prima di effettuare le cessioni.

L’attività di riscontro dava esito positivo consentendo di rinvenire due involucri contenenti ulteriori 10 dosi di sostanza stupefacente
presumibilmente di tipo crack per un totale di 1,3 grammi, 1 grammo presumibilmente di cocaina e 5 dosi di
sostanza stupefacente presumibilmente di tipo hashish, per un totale di 5 grammi.

Data la flagranza del reato, i finanzieri decidevano di procedere alla perquisizione locale presso il domicilio
dell’uomo. La resistenza di quest’ultimo ad aprire l’abitazione, unitamente all’iniziale irreperibilità della
convivente, inducevano i militari a ritenere che l’uomo in quel luogo potesse nascondere ulteriore sostanze
stupefacente.

Una volta aperto l’appartamento, grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco, i baschi verdi procedevano a
effettuare una minuziosa perquisizione locale durante la quale, rinvenivano, all’interno di una valigetta nascosta
in una camera, una pistola calibro “steyr 9mm” e 93 cartucce.

L’uomo, privo di porto d’armi veniva tratto in arresto per la detenzione illegale dell’arma e delle munizioni e per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ne disponeva la traduzione presso la Casa CircondarialePagliarelli”, nonché il sequestro della sostanza stupefacente dell’arma con le cartucce.

La convivente giunta sul posto veniva invece denunciata per la detenzione dell’arma e delle
cartucce presso l’abitazione nella sua disponibilità. Sulla pistola verranno effettuati gli accertamenti al fine di
verificarne la provenienza ed eventuali precedenti utilizzi.

Ulteriori accertamenti effettuati nell’immediato sull’arrestato consentivano di appurare come questi fosse
componente del nucleo familiare di un soggetto percettore del reddito di cittadinanza.

L’operazione delle Fiamme Gialle è il risultato dell’efficacia del controllo economico del territorio assicurato
dalle pattuglie su strada e del dispositivo permanente approntato per la lotta al traffico e allo spaccio di sostanze
stupefacenti.

Si evidenzia che il provvedimento cautelare in argomento è stato emesso sulla scorta degli elementi probatori
acquisiti in fase di indagine preliminare; pertanto, in attesa di giudizio definitivo, sussiste la presunzione di
innocenza.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!