Operazione “Alto impatto” a Palermo: serrati controlli interforze, sequestri e sanzioni




Continua l’operazione Alto Impatto tra le vie più difficili del capoluogo siciliano, interessando anche le zone della movida palermitana, spesso teatro di fenomeni di abusivismo.

La sera del 16.12.2022 e la notte del 17.12.2022, si è svolto stavolta un eccezionale servizio interforze che ha avuto come obiettivo il contrasto dell’abusivismo commerciale e, più nello specifico, della somministrazione irregolare di alcolici in Piazza Caracciolo ad opera di soggetti privi di autorizzazione.

Il dispositivo messo in campo ha visto la partecipazione congiunta di più di 80 operatori della Polizia di Stato (Questura, Gabinetto Regionale della Polizia Scientifica, Reparto Prevenzione Crimine e Reparto Mobile), dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dei Vigili Urbani e dei Vigili del Fuoco con idonei mezzi al trasporto degli eventuali manufatti sequestrati.

I controlli

L’accesso alla piazza, per evitare la fuga degli abusivi, è stato strategicamente attuato contemporaneamente da quattro fronti differenti: da Discesa Caracciolo e da Via Pannieri ad opera della Polizia di Stato e Polizia Municipale; da via Argenteria e via Coltellieri ad opera dei militari dell’Arma.Ciò ha efficacemente permesso di bloccare l’iniziativa evasiva da parte degli abusivi che quindi sono stati fermati ed identificati nei pressi dei propri banconi, appositamente collocati per la distribuzione illecita degli alcolici.

Gli operatori, con tempestività e fermezza, hanno gestito i tentativi infruttuosi di resistenza, potendosi così procedere velocemente all’accertamento delle molteplici violazioni amministrative, ottenendo degli ottimi risultati operativi.

Controlli e sanzioni

⦁ Sono stati sequestrati amministrativamente sei banconi, corredati da luci e faretti a led, per esercizio di attività di commercio su area pubblica senza autorizzazione;
⦁ Sono state sequestrate amministrativamente, per identico motivo, 162 bottiglie di alcolici ed analcolici;
⦁ Sono stati accertati e contestati 3 illeciti amministrativi per la violazione della legge regionale 18/1995 (art. 2) in quanto veniva esercitata attività itinerante di vendita di alcolici su area pubblica senza alcuna prescritta autorizzazione, con conseguenti sanzioni per un totale di 927 euro;
⦁ Sono stati accertati e contestati 3 illeciti amministrativi per la violazione del d-lgs. 193/2001 art. 6 c.3 in quanto veniva esercitata la vendita in area pubblica di prodotti alimentari (bibite) senza aver effettuato la notifica all’autorità competente (ASP) dello stabilimento posto sotto il suo controllo, con conseguenti sanzioni per un totale di 9000 euro.

L’apporto dei Vigili del Fuoco, resosi necessario a causa del fitto reticolato di vicoli che contraddistingue il caratteristico quartiere della Vucciria, ha consentito il contestuale prelevamento dei materiali sequestrati ed il trasporto al di fuori della piazza.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!