Un incontro a Palermo con una delegazione proveniente dalla Palestina




Si è svolto stamattina un incontro a Palazzo delle Aquile tra rappresentanti del Consiglio e dell’Amministrazione Comunale e una delegazione di rappresentanti, direttrici, operatrici e attiviste di diverse associazioni palestinesi, della Cisgiordania e della Striscia di Gaza.

Un confronto che ha messo al centro il comune impegno nel riconoscimento del ruolo fondamentale delle donne nella prevenzione e risoluzione dei conflitti, nel mantenimento della pace, nell’adozione e promozione dei diritti delle donne e di una prospettiva di genere.

La delegazione è ospitata nell’ambito del progetto “Donne mediatrici di pace e sicurezza in Palestina – Educazione alla 1325″  finanziato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – Direzione Generale per gli Affari Politici e di Sicurezza nell’ambito delle iniziative finalizzate all’attuazione del Quarto Piano di azione nazionale adottato in ottemperanza della Risoluzione n°1325 (2000) del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite su “Donne, pace e sicurezza” e delle risoluzioni successive. 

La Risoluzione 1325 su “Donne, Pace e Sicurezza” è la prima in assoluto che menziona esplicitamente l’impatto della guerra sulle donne ed il contributo delle stesse nella risoluzione dei conflitti per una pace durevole, promosso dal CISS/Cooperazione Internazionale Sud Sud.

“Dall’incontro è emersa la volontà di rafforzare il dialogo tra la città di Palermo e le realtà Palestinesi, con un impegno comune a individuare le forme più opportune per connettere ulteriormente i percorsi e le battaglie, a partire dal favorire la conoscenza della condizione sociale e civile in cui l’attivismo femminile si fa spazio, anche in un contesto complesso come quello della Striscia di Gaza”. 

Lo dichiarano l’Assessore Antonella Tirrito, la Vice Presidente del Consiglio Teresa Piccione e le consigliere Mariangela Di Gangi e Giovanna Rappa, presenti all’incontro.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it






Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!