Rapina ai danni di un negozio cinese: arrestato ventinovenne straniero




La Polizia di Stato ha tratto in arresto, in flagranza, un 29 enne cittadino straniero, resosi responsabile del reato di rapina impropria ai danni di un cittadino cinese, verificatasi all’interno di un attività commerciale ubicata in zona stazione centrale.

A segnalare l’episodio delittuoso il proprietario del negozio, il quale riferiva di aver notato il cittadino straniero, da lui conosciuto in quanto autore di precedenti furti mai denunciati, prelevare dagli appositi espositori della merce per poi riporla all’interno di una sacca in suo possesso .

Alla richiesta di restituzione della merce asportata, il reo avrebbe cercato di allontanarsi al fine di garantirsi l’impunità e avrebbe anche percosso e minacciato il proprietario e la moglie.

Il 29enne, inoltre, avrebbe perseguito il suo atteggiamento violento e minaccioso anche all’esterno del negozio e, dopo aver estratto un coltello dalla tasca, avrebbe aggredito il proprietario che alla fine della colluttazione, ha riportato un’escoriazione alla testa.

Gli Agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, intervenuti nell’ immediato sul luogo segnalato, tentavano con non poche difficoltà a immobilizzare il soggetto che, anche in loro presenza, avrebbe continuato a minacciare il cittadino cinese.

Alla luce dei fatti emersi il 29 enne veniva tratto in arresto per il reato di rapina impropria.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it






Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!