Presentato all’Ars disegno legge su norme in materia di processi di aggregazione dei laboratori convenzionati con il SSR

ars




 I deputati della Dc Carmelo Pace (capogruppo), Ignazio Abbate
e Serafina Marchetta, hanno presentato un disegno di legge riguardante
“Norme in materia di processi di aggregazione dei laboratori
convenzionati con il servizio sanitario regionale”.

Il disegno di legge prevede che “ogni singolo soggetto erogatore
aggregato può mantenere la propria autonomia amministrativo-fiscale, di
cui rimane responsabile, fatta salva la responsabilità in capo al
soggetto aggregatore, unico interlocutore della Regione, di vigilare
sulla correttezza e trasparenza delle suddette attività
amministrativo-fiscali“.

“Le aggregazioni – sta scritto sempre nel disegno di legge – devono
essere formate da soggetti già in possesso di accreditamento definitivo
e, pertanto, il nuovo soggetto aggregato non necessita di ulteriore
accreditamento”. Inoltre, “ogni singolo laboratorio aggregato può
svolgere attività analitica, preanalitica e post-analitica per la
propria struttura”. Infine, il disegno di legge prevede che per “evitare
la formazione di Trust, le costituite aggregazioni non potranno detenere
quote di partecipazione in altre aggregazioni presenti in tutto il
territorio nazionale”.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!