Bollo auto: annullati tutti i debiti fino a mille euro, tutte le regole dal 2023

La Legge di Bilancio 2023 prevede che siano
annullati a partire dal 31 gennaio 2023, tutti i debiti di importo residuo fino a 1.000 euro.

Condividi questo articolo




La Legge di Bilancio 2023 prevede che siano annullati a partire dal 31 gennaio 2023, tutti i debiti di importo residuo fino a 1.000 euro.

Pertanto, qualora l’importo totale del debito non superi i 1.000 euro – sono automaticamente sanati e le rispettive cartelle stralciate. Chi ha contratto un simile debito col Fisco, quindi, non è tenuto a versare nulla.

Diversa è la questione se il valore delle cartelle supera il limite dei 1.000 euro: in quel caso, scatta la rottamazione.

Secondo quanto previsto dalla Rottamazione quater, è possibile rateizzare il pagamento di tutti i debiti risultanti “dai singoli carichi

Dal 1° gennaio 2000 al 30 giugno 2022”. I bolli non pagati tra il 2016 e il 2022 possono essere rateizzati fino a 5 anni arrivando a 18 rate.

La seconda rata del 2023 va estinta entro il 30 novembre, mentre dal 2024 è previsto il pagamento di una rata ogni tre mesi. Queste, andranno quindi versate, dal 2024 fino a ad  estinzione.ed entro il 28 febbraio, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre di ogni anno.

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it






Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!