Scoperta scioccante: studi dimostrano che il corpo dopo la morte continuerebbe a vivere per quasi un anno




Tutti si continuano a chiedere che cosa succede ad una persona quando muore. È stato sempre il grande enigma che non solo ha da sempre incuriosito l’uomo ma che lo ha anche angosciato in ogni epoca.

Sono stati tantissimi gli studiosi che hanno cercato di comprendere che cosa avviene dopo il trapasso o il post mortem al corpo e all’anima. Nel secondo caso si possono fare semplicemente delle teorie in relazione a dei fatti che avvengono secondo alcune specifiche testimonianze, ma nel primo è possibile fare qualche studio più approfondito.

La ricercatrice Alyson Wilson ha infatti studiato per più di 17 mesi il comportamento dei cadaveri fotografandone ogni movimento. 

Il nostro corpo, una volta che siamo morti, “continua a vivere” per quasi un anno con dei piccoli movimenti che sono stati osservati. Questo è quanto ha scoperto la scienziata Alyson Wilson
e i suoi colleghi nella segreta ” fattoria dei corpi” che si trova in Australia, ovvero un luogo dove sono stati portati 70 corpi destinati allo studio della scienza.

In un caso specifico, le braccia di una persona deceduta da che erano conserte si sono spostate lungo il corpo. Fenomeni che avvengono per il processo di decomposizione, quindi mentre il corpo si mummifica e i legamenti si seccano.

Interessante poiché può aiutare la polizia a stimare l’esatto orario di morte. È un argomento che ha sempre creato molto fascino e questo perché è sempre molto difficile accettare di lasciare la vita un giorno.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!