Natale: la festa dei bambini, dei regali attesi. Eppure, non sempre tutti hanno la possibilità di accontentare ogni desiderio.

La crisi fa parte della vita odierna, si è integrata in ogni casa e, spesso, proprio negli scenari di festa, diventa una nota dolente che si trasforma in ancora più tristezza.

Ogni bambino dovrebbe avere quella gioia di poter scartare un pacchetto solo un albero, liberare quella magica, scoprirne la bellezza nell’attesa di un sorriso da poter ricevere. Tante le opere di volontariato in queste occasioni. In particolare, a Termini Imerese, nasce l’iniziativa di un regalo per i bambini cui le famiglie non hanno molte possibilità.

È così che scrive Simone Turano, sensibile alle opere di beneficenza, invitando a contribuire all’iniziativa, affinché sia Natale davvero per tutti. È questo in effetti, il vero senso di questa festa. Ricordarsi del prossimo, fare dei bei gesti, belle azioni. E certamente farle sempre, non solo il 25 dicembre:

“Stiamo organizzando tanti eventi, ma sono davvero orgoglioso di aver pensato, insieme a Roberta Ferrara, Gaetano Alioto e Vicè Chiara a chi, nel 2022, non potrà fare un bel regalo ai propri figli. Ci teniamo tanto! Se potete, dateci una mano”.

Nei giorni 4, 10, 11 dicembre, ci sarà una raccolta di giocattoli inutilizzati o nuovi lungo il Corso Umberto e Margherita della città.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it






Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!