Melissa: la piccola rapita a 22 mesi riabbraccia i genitori dopo oltre cinquant’anni

NOTIZIE DI CRONACA DAL MONDO

Condividi questo articolo




Una storia a lieto fine per Melissa, rapita a soli 22 mesi a Fort Worth. La famiglia non ha mai perso la speranza di ritrovarla.

“L’abbiamo ritrovata grazie all’analisi del Dna. Vorremmo ringraziare sinceramente e fare un grande applauso alla nostra genealogista e sostenitrice, Lisa Jo Schiele, per la sua guida nell’aiutarci a comprendere i risultati della ricerca e per averci guidato lungo il percorso che ci ha portato alla scoperta della nostra Melissa, che ha vissuto a Fort Worth per la maggior parte della sua vita”. Questo il post pubblicato sul gruppo Facebook dalla famiglia di Melissa attivo da anni per tentare di ritrovarla. 

La svolta è arrivata a settembre di quest’anno con una soffiata dal National Center for Missing and Exploited Children che riferiva che probabilmente Melissa era stata avvistata a Charleston, Carolina del Sud.

La mamma, Alta Apantencl, felice ha commentato: “Non potevo crederci. Pensavo che non l’avrei mai più rivista”. Al momento non si hanno informazioni  sulla donna che ha rapito Melissa. Sono in corsole indagini.

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!