Guardia di finanza: sequestrate due teste di terracotta di origine greca risalenti al V secolo a.C.




I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania, nel corso di un controllo sul territorio hanno fermato due soggetti con a bordo dell’autovettura due pregevoli teste in terracotta di origine ellenica, presumibile frutto di scavi archeologici clandestini.

I successivi accertamenti hanno permesso di certificare i manufatti come originali e risalenti al V sec. a.C., il c.d. periodo “Severo” dell’Arte Greca.
Alle ore 11.00 si terrà apposita conferenza stampa presso la sala Koiné del Nucleo di Polizia Economico- Finanziaria di Catania della Guardia di Finanza, sita in Catania, via Crociferi 2, nel corso della quale saranno forniti i dettagli dell’operazione.

All’incontro con la stampa saranno presenti Il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Catania, il Soprintendente dei Beni Culturali e Ambientali di Catania, il Magnifico Rettore dell’Università di Catania.
I reperti archeologici saranno esposti all’interno della sala.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!