Tentato omicidio seguito da suicidio: giovane di 21 anni spara alla sua compagna di 18 anni

NOTIZIE DI CRONACA DALL’ITALIA

Condividi questo articolo




A Cassano delle Murge (Bari), un ragazzo di 21 anni ha sparato alla sua compagna di 18 anni e poi si è suicidato. La ragazza, una giovanissima mamma di una bambina, è ricoverata presso il Policlinico di Bari e le sue condizioni sono critiche e la prognosi è riservata. 

È successo nel tardo pomeriggio del 16 novembre questo tentativo di omicidio-suicidio all’interno dell’abitazione dei due ragazzi. La ragazza colpita al torace da due colpi di pistola è una giovane marocchina, ha superato la notte ma le condizioni restano gravissime. Viveva col suo compagno albanese, che dopo aver colpito la compagna, si è sparato un colpo alla testa che lo ha ucciso sul colpo. 

I due avevano da poco avuto una bambina, che al momento dell’accaduto si trovava a casa dai nonni materni. 

I carabinieri di Altamura insieme alla procura di Bari stanno indagando sulle cause che hanno scatenato il drammatico gesto. Secondo le ricostruzioni dei vicini, prima degli spari si sono sentite delle urla, cosa che li ha spinti a chiamare i soccorsi. 

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!