Nuovo sciame sismico nella notte nelle Marche: 70 le scosse di aftershock registrate

NOTIZIE DI CRONACA DALL’ITALIA

Condividi questo articolo




Paura nella notte nelle Marche dove è andata avanti la sequenza sismica, dopo la forte scossa di magnitudo 5.7 registrata ieri alle 7:07.

Dalla mezzanotte sono state oltre 10, secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), le scosse registrate, tutte comprese tra una magnitudo di 2.0 a 2.8.

Ieri due scosse di terremoto molto forti, poco dopo le 7, hanno fatto tremare le Marche e il centro Italia.

 

1667992048824

Immagine 1 di 4

 

La più forte è stata di 5.7 alle 7.07, poi un’altra di magnitudo 4 alle 7.12. Sono state localizzate dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia al largo della costa marchigiano-pesarese.

Sono state circa 70 le scosse di aftershock registrate dopo il sisma di magnitudo Richter 5.7 avvenuto alle 07:07 davanti alle coste marchigiane, la più forte pochi minuti dopo con magnitudo Richter 5.2. Le repliche seguono un decadimento graduale ma non è mai possibile escludere riattivazioni di piani di faglia, sottolinea all’ANSA il presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), Carlo Doglioni. “Le nostre capacità previsionali sono su base statistica, modelli secondo i quali si ha un decadimento graduale con una serie di scosse che seguono quella principale”.

FONTE


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!