Guardia di finanza: sequestrati 12,5 chili di hashish e 8,5 chili di marijuana per un valore di 165mila euro




I Finanzieri del Comando Provinciale di Catania, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di contrasto ai traffici illeciti, realizzati lungo i punti di maggiore afflusso di persone e mezzi diretti verso il capoluogo etneo,
hanno tratto in arresto un corriere che, a bordo di un TIR, trasportava circa 12,5 kg di hashish e 8,5 kg di marijuana.

In particolare, i militari etnei, con l’ausilio di unità cinofile della Compagnia Pronto Impiego, hanno sottoposto a controllo, presso l’area portuale di Catania, un autoarticolato condotto da un soggetto, nativo di Roma e residente a Trecastagni (CT).

La reazione nervosa dell’autista ha convinto gli operanti a effettuare una perquisizione del soggetto e del relativo autocarro.

Le accurate e approfondite attività di ricerca hanno così permesso di ritrovare e sequestrare, occultati nel vano porta attrezzi del rimorchio, 12,5 kg di hashish e 8,5 kg di marijuana – verosimilmente destinati alla locale piazza
di spaccio etnea – e di trarre in arresto, in flagranza, il corriere.

 

La sostanza stupefacente sottoposta a sequestro, qualora messa in commercio al dettaglio, avrebbe comportato un provento illecito complessivamente pari a circa 165 mila euro.
In esito all’attività della Guardia di finanza di Catania, il GIP presso il locale Tribunale, su richiesta della Procura, ha convalidato l’arresto del corriere, attualmente ristretto presso la casa circondariale di Catania – Piazza
Lanza. 

L’attività investigativa si colloca nel più ampio quadro delle attività poste in essere dal Comando Provinciale della Guardia di finanza di Catania volte alla repressione della produzione e dello spaccio di sostanze
stupefacenti e a tutela, in particolar modo, delle fasce più deboli della popolazione


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!