Si è svolta questa mattina presso l’Aula consiliare di Castelbuono, comune delle Madonie, una riunione tra i rappresentanti del Centro Commerciale Naturale, Associazione Ristoratori, CNA, Consulta Giovanile, Movimento Democratici per Castelbuono e singoli cittadini, per confrontarsi sull’emergenza sociale ed economica determinata dall’aumento delle bollette di gas e luce che sta colpendo imprese, famiglie ed enti locali.
 
Al termine di un confronto che ha visto il supporto anche dell’Amministrazione comunale, i presenti hanno deciso di costituire un comitato spontaneo denominato “Comitato contro il caro bollette – Castelbuono” con l’obiettivo di mettere in atto forme di mobilitazione popolare contro il caro bollette e contro le speculazioni operate dalle società multinazionali del settore energetico.
 
«La crisi in atto rischia di compromettere la tenuta sociale di interi settori economici e produttivi delle comunità, nonché la stabilità e sicurezza di famiglie e lavoratori» dichiarano dal neonato comitato. «Non possiamo assistere passivamente ad una situazione che vede l’aumento sproporzionato ed ingiustificato dei profitti delle multinazionali del settore energetico, che stanno speculando sulla pelle delle piccole imprese e delle famiglie, mese dopo mese sempre più in difficoltà. Per queste ragioni abbiamo deciso di promuovere un’assemblea popolare che avrà luogo venerdì 28 ottobre p.v. alle ore 21.00 in piazza Margherita a Castelbuono, per sensibilizzare tutta la cittadinanza e le altre organizzazioni sul tema e coinvolgerle nelle future iniziative che verranno adottate».
 
Il comitato aderisce inoltre alle mobilitazioni già in atto nel territorio a livello provinciale e regionale, in particolare all’assemblea pubblica contro il caro energia promossa dall’Unione dei Comuni Madonie che avrà luogo giovedì 27 ottobre alle ore 18.00 a Petralia Soprana, e alla manifestazione regionale che si terrà il prossimo 7 novembre alle ore 10.00 a Palermo.
 
Il comitato è aperto all’adesione ed alla partecipazione di tutte le forze politiche, economiche e sociali del paese, nonché di singoli cittadini, studenti, lavoratori, ecc. Per informazioni e adesioni chiamare i numeri: 3388920884/0921672977 o scrivere a controcarobollettecastelbuono@gmail.com.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!