Riforma pensionistica: chi può beneficiarne dai 55 anni




Dall’Inps arriva una notizia riguardo alle pensioni: alcune categorie di persone potranno beneficiarne a partire dai 55 anni

Sono molti i lavoratori che, sfiancati dalla loro vita lavorativa, ripongono ogni loro speranza nella pensione. Il problema delle pensioni diviene sempre più serio, cosicché sono tanti i politici e le organizzazioni impegnati sulla questione per cercare di arrivare alla migliore riforma pensionistica possibile. 

Richiedere la pensione a 55 anni è possibile, ma non per tutti. Solo alcune categorie possono farne richiesta se soddisfano alcune qualifiche di base.

La manovra si chiama “Quota 41” e prevede che solo chi ha versato contributi per 41 anni può richiedere già a 55 anni la pensione. Di questa categoria, non tutti però possono fare domanda. Infatti la manovra è aperta solo a chi ha svolto lavori pesanti o notturni, ai lavoratori con disabilità pari o superiore al 74% e i caregiver che da almeno 6 mesi assistono un parente o il coniuge con grave disabilità. 

In caso di gravissima condizione di disabilità, la Quota 41 prevede anche che il lavoratore possa lasciare il lavoro a 55 anni con 30 anni di contributi versati. Possono aderirvi anche i lavoratori che hanno cominciato a lavorare e versare contributi a 14 anni

Le donne di 55 anni che hanno versato almeno 10 anni di contributi e hanno un’invalidità almeno dell’80%, possono presentare la medesima richiesta. 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!