Caffè di “genere”: fa discutere la promo messa in atto da un bar siciliano




Non si sà se una provocazione o solo una campagna pubblicitaria, ma di certo è stata già definita “Il caffè meno corretto d’Italia”.
 
Un bar di Modica “Al Volo” ha esposto un cartello dove definiva il prezzo della famosa bevanda, fin qui tutto normale, se non fosse che il prezzo varia secondo il genere del cliente per donne (0,70 euro), uomini (0,80) e “Lgbtqiat+” (0,75).
 
Una campagna di marketing forse sbagliata, infatti immediatamente l’Arcigay di Ragusa, attraverso il suo vicepresidente, Emanuele Micilotta, risponde definendola “superpromo discriminatoria” e chiedendone la rimozione.
 
«Mentre noi attivisti ci battiamo per far sì che alle prossime elezioni vengano tolte definitivamente ai seggi le file “uomini” e “donne” per tutelare la comunità intersessuale e transessuale, c’è ancora in giro chi discrimina visibilmente la comunità lgbtqia?», dice Micilotta ad una tv locale.
 
Il proprietario del bar ribatte definendo l’iniziativa semplicemente “scherzosa” e cercando di smorzare i toni.
 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!