Percepisce reddito di cittadinanza ma lavora al bar: denunciata una donna




Una donna di 32 anni è stata denunciata agli agenti del commissariato di Pachino per truffa aggravata ai danni dello Stato e per indebita percezione del reddito di cittadinanza.

Secondo la polizia, la 32enne, attraverso il sussidio intascava 1100 euro solo che aveva trovato impiego in un bar a Pachino. Naturalmente, non aveva un contratto di assunzione, era in nero, per cui nei suoi confronti è scattato un procedimento che sfocerà in un processo in Tribunale.  Frattanto, sono state istruite le pratiche per la sospensione del sussidio, infatti le forze dell’ordine hanno provveduto ad informare l’Inps.

Il titolare del bar ha ricevuto una sanzione di oltre 4000 euro per aver impiegato una lavoratrice in modo irregolare e dovrà stabilizzare la posizione della dipendente, pena la sospensione dell’attività.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!