Palermo: nasconde in casa droga e materiale esplodente, la Polizia arresta un pregiudicato palermitano




E’ stata un’incursione tanto fulminea quanto pianificata, quella che ha consentito alla Polizia di Stato di rinvenire in un’ abitazione del quartiere Brancaccio quasi 600 grammi di droga tra hashish e cocaina e materiale esplodente per un peso complessivo di circa 16 kg. In arresto un 60enne palermitano presunto responsabile dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione di materiale esplodente o esplosivo.

L’arresto è maturato nell’ambito di articolate attività di indagine, appositamente predisposte dalla Questura, finalizzate alla prevenzione e alla repressione del traffico di sostanze stupefacenti nel capoluogo cittadino.

In tale contesto, a seguito di mirate ipotesi investigative, poliziotti appartenenti alla Squadra Investigativa del Commissariato di P.S. “Brancaccio”, con l’ausilio del personale della Squadra Cinofili dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, hanno proceduto alla perquisizione dell’abitazione dell’uomo.

L’esito dei controlli è stato positivo, poiché grazie al fiuto del cane antidroga ‘Yndira’ i poliziotti sono riusciti a scovare, all’interno di una tasca del divano presente nel locale soggiorno-cucina, una busta di plastica contenente 5 panetti da 100 grammi cadauno di sostanza presumibilmente stupefacente del tipo hashish e 11 dosi della stessa sostanza confezionate singolarmente e pronte per essere poste in vendita; inoltre, è stato rinvenuto un pezzo intero di sostanza presumibilmente stupefacente del tipo cocaina confezionato sottovuoto, nonché altre 28 dosi, confezionate singolarmente per un peso complessivo di 58,5 grammi circa.

Durante la perquisizione domiciliare, inoltre, gli agenti hanno rinvenuto nel terrazzo-veranda, 8 scatole di cartone contenenti n.1626 pezzi, tra petardi e batterie, di materiale esplodente con principio attivo netto per un totale complessivo di circa 16 kg, per cui è stato chiesto l’intervento di personale degli artificieri della locale Questura.

Infine, nel corso del servizio è stato rinvenuto denaro contante pari a 395 euro in banconote di vario taglio che, considerato possibile provento dell’attività di spaccio, è stato posta sotto sequestro unitamente alla droga (circa 560 gr.) e al materiale esplodente (circa 16 kg).

L’uomo, tratto in arresto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione di materiale esplodente o esplosivo, in attesa di giudizio di convalida, è stato condotto presso la locale Casa Circondariale “Lorusso” di Pagliarelli.

 

 

Giova precisare che il soggetto è, allo stato, indiziato in merito ai delitti contestati e che la sua posizione sarà definitiva solo dopo l’emissione di una, eventuale, sentenza passata in giudicato, in ossequio al principio costituzionale della presunzione di innocenza.

 

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!