Nascosto in un semirimorchio in arrivo da Tunisi: Polizia scopre diciottenne clandestino




La Polizia di Stato, nelle scorse ore, ha respinto un cittadino di nazionalità tunisina 18enne che aveva tentato di fare ingresso nel territorio nazionale clandestinamente, attraverso la frontiera portuale di Palermo.
Il provvedimento di respingimento è maturato nel contesto dei controlli operati dai poliziotti dell’Ufficio di Polizia di Frontiera Marittima di Palermo, con riferimento all’arrivo nello scalo portuale cittadino di una nave proveniente da Tunisi, con a bordo più di 500 persone oltre che svariati mezzi. L’imbarcazione, dopo Palermo, avrebbe effettuato un secondo scalo a Salerno.

I controlli anti-immigrazione clandestina, oltre che le ordinarie procedure di verifica dei documenti di viaggio dei passeggeri, hanno riguardato anche i mezzi ed è stato in questo contesto che è stato individuato il 18enne accovacciato all’interno di un semirimorchio.

I poliziotti, preliminarmente, si sono sincerati delle buone condizioni di salute dello straniero e successivamente hanno proceduto a notificare un provvedimento di respingimento, affidandolo al comando di bordo come da normativa vigente in ossequio alla quale è stata, altresì, elevata una sanzione amministrativa al vettore per violazione delle norme di cui all’art.12 comma 6 del D.L. 286/98.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!