“Di rosa diventai gelsomino” una bella storia termitana scritta da Michele Longo

Un video di MARIANO BARBARA

Condividi questo articolo




Un altro amico non è più con noi…è MICHELE LONGO, dai tantissimi interessi che spaziavano dalla fotografia alla ricerca storica, dagli studi omerici alla sicilianità in tutti i suoi aspetti.
Michele Longo  pubblicò due interessanti lavori che ebbi il piacere e l’onore di presentare ambedue in video. Il primo qualche anno addietro “L’enigma Omero. E’ Stesicoro da Himera l’autore di Iliade ed Odissea?” dove ricostruisce gli assi portanti di tutta la questione omerica.
 
Il secondo “Di rosa diventai gelsomino” è una storia dove l’orgoglio e lo spirito prettamente siciliano impregnano in maniera forte tutte le 122. pagine e dove tutti i personaggi sono tratteggiati con grande maestria… e dove emerge una Termini con le sue tradizioni, i suoi commerci, la sua storia, i suoi uomini illustri unitamente ad una Termini con una evidente povertà soprattutto nell’ambiente marinaro che ai tempi era si ricco di forza lavoro, ma pesantemente condizionato da diversi fattori esterni.
 
Una minuziosa descrizione dei luoghi dove ogni cosa è tratteggiata con cura che rende il libro un quadro vivo della società termitana dell’800, un ritratto di una Termini Imerese che va assolutamente letto anche per fare conoscere ai nostri figli la semplicità e la bellezza nostalgica di quel mondo scomparso e affascinante.
 
A giorni pubblicherò anche la presentazione del lavoro sulla “questione omerica”.
 

Se vuoi saperne di più guarda il video.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi alla redazione!