Automobilismo: aperte le iscrizioni al 15° Rally Valle del Sosio



Aperte le iscrizioni al Rally Valle del Sosio. La gara è giunta alla sua quindicesima edizione e sarà valevole per la Coppa rally di ottava zona e il Trofeo rally di zona, riservato alle auto storiche. La manifestazione, organizzata dal comune di Chiusa Sclafani, in collaborazione con le amministrazioni di Bisacquino, Giuliana, Palazzo Adriano e Prizzi, che compongono l’Unione dei comuni della Valle del Sosio, si disputerà sulle strade della provincia di Palermo il tre e quattro settembre prossimi.

Si sono aperte ieri e si protrarranno fino al 24 agosto prossimo le iscrizioni alla quindicesima edizione del Rally del Sosio, manifestazione valida per la Coppa rally di ottava zona, ultima a massimo coefficiente (coefficiente 1,5). L’appuntamento rallystico potrebbe quindi essere decisivo per l’attribuzione dei primi posti d’accesso alla finale nazionale del Campionato che si disputerà a Pico nel Lazio il prossimo sei novembre.

La logistica con il territorio motore della gara

La gara, che si correrà sulle strade della provincia di Palermo, a ridosso della Valle del fiume Sosio, è organizzata dal comune di Chiusa Sclafani, in sinergia con le amministrazioni di Bisacquino, Giuliana, Palazzo Adriano e Prizzi, si disputerà il tre e quattro settembre prossimi, avrà in Chiusa Scalafani il suo fulcro operativo e sarà anche il terzo atto del Trofeo rally di zona riservato alle auto storiche.

Il percorso

Gli organizzatori hanno scelto di seguire la tradizione, le prove sono pertanto rimaste identiche a quelle della scorsa edizione, quando alle classiche Sant’Anna e SanCarlo è stata aggiunta la Prizzi. Complessivamente il percorso misurerà circa 63 chilometri di speciali e si snoderà lungo il territorio attraversato dal fiume Sosio. Le tre prove, la Sant’Anna che misura 5,4 chilometri sede anche lo shake-down, la San Carlo di 6,48 e la Prizzi di 9, saranno affrontate dagli equipaggi per tre volte, tutte nella giornata di domenica quattro settembre. Riordini e parchi assistenza saranno ospitati alla zona industriale di Chiusa Sclafani. Le verifiche pre-gara troveranno sede al comune di Bisacquino. La partenza delle vetture avverrà invece da Palazzo Adriano, luogo delle riprese dell’opera cinematografica valsa l’Oscar a Peppuccio Tornatore. Il complesso storico monumentale della Badia, a Chiusa Sclafani, ospiterà la direzione gara, la sala stampa e la segreteria. I vincitori verranno incoronati, come di consueto, in piazza Santa Rosalia a Chiusa Sclafani nella serata di domenica.

Lo scorso anno

La quattordicesima edizione, che si è disputata il dodici settembre del 2021, al termine di nove prove speciali molto combattute ha visto il successo della Skoda Fabia R5 condotta da Marco Pollara e Davide Mangiarotti. I due hanno preceduto altre due vetture della Casa boema portate in gara da Alessio Profeta, in coppia con Gigi Pirollo e Giuseppe Di Giorgio al via con Ivan Rosato. Tra le storiche il successo è andato alla Porsche 911 Rsr di Mimmo Guagliardo e Roberto Consiglio.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.