Tragedia sul lavoro: morto operaio a Cefalù nel cantiere per il raddoppio ferroviario ad Ogliastrillo



Un tragico incidente sul lavoro, l’ennesimo, si è verificato oggi a Cefalù: è morto un operaio impegnato nei lavori per il raddoppio ferroviario Ogliastrillo-Cefalù.

La vittima è Antonino Tamburo, 51 anni, originario di Cefalù. Ne ha dato notizia il segretario provinciale della Fillea Cgil, Piero Cerauolo. Secondo quanto appreso, l’uomo sarebbe caduto nel vuoto durante la sostituzione di alcuni pannelli sulla copertura di un capannone che funge da riparo della “talpa” meccanica utilizzata per lo scavo della galleria in contrada Ogliastrillo.

“Ora basta la misura è colma: ieri a Trapani, nella cava di Custonaci, oggi nella zona di Cefalù nel cantiere per il raddoppio ferroviario ad Ogliastrillo, ormai come purtroppo diciamo da tempo, è una continua ‘strage sul lavoro’, e siamo stanchi di contare tutte queste vittime. Siamo come sempre vicini alle famiglie, non è tollerabile che un lavoratore non faccia ritorno a casa”.

Lo affermano i segretari generali Cisl Palermo Trapani Leonardo La Piana e Filca Cisl Palermo Trapani Francesco Danese, commentando gli ultimi due gravi incidenti sul lavoro accaduti ieri nel trapanese oggi a nel palermitano dove è morto un operaio impegnato nei lavori per il raddoppio ferroviario Ogliastrillo-Cefalù.

“La sicurezza sul lavoro è una emergenza nazionale da porre come prioritaria con tavoli specifici fra tutte le istituzioni competenti che devono portare a interventi immediati e concreti. Bisogna andare oltre le parole di solidarietà e portare avanti atti concreti: servono più ispettori del lavoro, un maggiore coordinamento tra enti e istituzioni,  l’attuazione, in tutti i luoghi di lavoro, del Testo Unico sulla sicurezza, che non sempre viene rispettato”. I due segretari concludono “il lavoro è vita, valorizzazione e realizzazione della persona, ma ormai con cadenza quotidiana, in alcuni settori in particolare come quello edile, contiamo le vittime di incidenti che con la giusta prevenzione potevano essere evitate e tutto ciò è di una gravità inaudita”.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.