Rapina in casa di anziano disabile: arrestato pregiudicato a Palermo

OPERAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO

Condividi questo articolo



La Procura della Repubblica ha delegato la Squadra Mobile – Sezione Reati contro il Patrimonio – all’esecuzione di una custodia cautelare domiciliare con braccialetto elettronico, a carico di un pregiudicato di 49 anni.

Il soggetto è gravemente indiziato di aver perpetrato una rapina in abitazione ai danni di un sessantaduenne che versa in condizioni di disabilità, obbligato in sedia a rotelle.

In particolare, nella mattinata del 17 maggio u.s., mentre la badante che si occupa di accudire l’anziano disabile stava rincasando, veniva seguita da un uomo travisato e quando la stessa ha aperto l’uscio di casa, sarebbe stata spintonata da dietro dall’odierno indagato, così da poter accedere nell’abitazione. Una volta fatto accesso, dopo aver strattonato pure il disabile, lo stesso soggetto si sarebbe impossessato della somma di 1.500€ in contanti custoditi dentro un cassetto.

Durante la fuga, poi, in strada, nei pressi del portone dell’abitazione in questione, l’indagato si sarebbe imbattuto nella presenza del marito della badante il quale, avendo intuito quanto era appena accaduto, aveva provato a fermarlo. Da qui ne nasceva una colluttazione, a seguito della quale l’uomo subiva delle lesioni, tumefazioni ed escoriazioni varie, provocate dall’indagato al fine di garantirsi la fuga.

L’odierno provvedimento, emesso dal G.I.P. di Palermo sulla base delle risultanze investigative condotte da questo Ufficio e coordinate dalla locale Procura della Repubblica, si basano sui gravi indizi di colpevolezza, significando che le piene responsabilità penali per i fatti indicati saranno accertati in sede di giudizio.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.