Rapina pub Shiagù Termini Imerese: #ORABASTA un sit-in e una fiaccolata per chiedere maggiori controlli



Dopo la notte di paura per i titolari del pub Shiagù di Termini Imerese, si è avviata la macchina della solidarietà. Numerosissimi i messaggi di sostegno agli imprenditori termitani vittime della rapina a mano armata (clicca qui per vedere cosa è successo) ed è già stata organizzata una manifestazione, dal titolo #ORABASTA, in programma mercoledì 13 luglio, a partire dalle ore 19.

«Ieri sera l’ennesima giornata nera per la nostra Città – scrive un utente su Facebook – credo sia giunto il momento di fare vedere la parte sana, la parte buona, la parte che splende. Si, splende, perché esiste e dobbiamo. Essere noi a fare tornare la luce e accendere i riflettori a Termini Imerese».

IMG_20220709_115600

Immagine 1 di 6

«Mi rivolgo soprattutto a quelli che come me scrivono tanto su Facebook, si lamentano, cercano di denunciare nel bene e nel male le nefandezze – si legge ancora nel post -.  Organizziamo una fiaccolata, in un percorso simbolico da Piazza Duomo al Pub Shiagu’  con sit- in e raccolta firme al Belvedere di fronte lo stesso pub per consegnare al Prefetto, al Questore, al Sindaco, al Commissario di Polizia , ai Comandanti delle due stazioni dei carabinieri, al Comandante della Guardia di Finanza e a quello dei Vigili Urbani una nostra lettera che chieda maggiori controlli massicci e assidui, maggiore presenza nel territorio che non si limiti solo a fare abbassare la musica a un locale che sta lavorando onestamente solo perché un anonimo ha fatto una chiamata ma che controlli la vera legalità in città e cominci a fare segnalazioni, multe, sequestri a chi sta cercando di fare piombare la nostra cittadina nel buio e nello schifo più totale.  Attendo adesioni fino a domenica dopodiché organizzo anche da solo. #ORABASTA».

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Scritto da:

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.