Emergenza discariche: i sindaci scendono in piazza, riaprire Trapani servizi



I sindaci per sottolienare la nuova empasse dell’emergenza rifiuti che sta interessando diversi Comuni siciliani sono scesi in piazza, dopo 10 giorni di interlocuzioni con il governo regionale: Oggi il sindaco di Bagheria Filippo Maria Tripoli insieme alla sindaca di Termini Imerese, Maria Terranova e alla prima cittadina di Altofonte Angelina De Luca sono stati a manifestare sotto palazzo d’Orleans, a Palermo, dove era presente anche il deputato regionale Giampiero Trizzino per richiamare l’attenzione della Regione sull’ennesima emergenza rifiuti.
Le discariche sono piene o inagibili e i Comuni siciliani non sanno dove conferire i rifiuti indifferenziati.
E intanto la Regione, con un decreto  
firmato dal dirigente generale dell’Assessorato dell’energia e dei servizi di pubblica utilità, Dipartimento dell’acqua e dei rifiuti, Calogero Foti, dispone la riapertura del TMB di Trapani Servizi. Il decreto autorizza l’abbancamento dei rifiuti nell’impianto e l’utilizzo e l’ampliamento della vasca F per smaltire l’indifferenziato.
In sostanza i Comuni potranno conferire da domani un autocompattatore l’uno e questo non permetterà di smaltire con facilità il pregresso. Sembrerebbe dunque una soluzione tampone se non si affrontano definitivamente i problemi delle discache sature o inagibili. 
I sindaci non demorderanno, il primo cittadino di Bagheria invita comunque i bagheresi ad eseguire la raccolta differenziata al meglio. “La raccolta differenziata continua e Amb svolge al meglio possibile il servizio di raccolta – dice il sindaco Tripoli – invito i cittadini a differenziare il più possibile per ridurre i problemi di conferimento in discarica.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.