Ragazza di 18 anni perde la vita: aveva accusato un malore ad una festa



Una terribile tragedia è avvenuta Fiumefreddo di Sicilia, nel Catanese.

Una ragazza di soli 18 anni, al rientro da una festa a casa di una sua amica si sarebbe sentita male.

Il padre avrebbe accompagnato la figlia alla guardia medica dove, dopo un controllo, gli sarebbe stata iniettata una dose di Valium.

Le condizioni della ragazza sarebbero peggiorate, la giovane avrebbe perso i sensi e da qui è stata presa la decisione di trasferirla all’ospedale di Acireale.

Nel tragitto per arrivare in ospedale, purtroppo, il cuore della ragazza avrebbe smesso di battere.

Questa è una prima ricostruzione su quanto accaduto, la procura ha deciso di aprire un fascicolo.

É stato stabilito di effettuare l’autopsia sul corpo della ragazza.

La salma è stata sequestrata ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria.

L’esame autoptico servirà a stabilire la causa del decesso.

I carabinieri stanno cercando di ricostruire quello che è accaduto quella notte.

Sono stati sentiti diversi testimoni, soprattutto i ragazzi che si trovavano con lei alla festa.

«La comunità – scrive la parrocchia di Maria Santissima Immacolata, che ha riferimento al quartiere in cui abita la famiglia della giovane vittima – si stringe alla famiglia La Spina per la perdita prematura della giovane Chiara, già partecipante dell’oratorio parrocchiale. Preghiamo il Signore e la Vergine Immacolata affinché, ora in Dio, fiorisca perenne nel Cielo la sua giovinezza».

Allo stesso modo messaggio di cordoglio da parte della dirigenza scolastico dell’istituto comprensivo “Verga” di Fiumefreddo di Sicilia dove Chiara ha frequentato le scuole elementari e medie.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.