Guardia di Finanza: sequestrati circa 700 articoli non sicuri



Nei giorni scorsi, i Finanzieri del Gruppo Pronto Impiego, nell’ambito dell’intensificazione del controllo economico del territorio disposta dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Palermo in materia di sicurezza prodotti, hanno proceduto al sequestro amministrativo di circa 700 articoli verosimilmente non sicuri.

In particolare, i “Baschi Verdi”, durante un controllo effettuato presso un esercizio commerciale situato nel centro di Palermo, accertavano che 698 prodotti (in particolare articoli per la casa, giocattoli e materiale elettrico) non erano verosimilmente conformi alla normativa prevista sulla sicurezza prodotti. Venivano, pertanto, sottoposti a sequestro amministrativo, ai sensi dell’art. 13 della L.689/81, in quanto commercializzati, in violazione del Codice del Consumo e della Sicurezza prodotti (in particolare dell’art. 11 D.lgs. 206/2005); nonché delle specifiche normative di settore (art. 6, comma 2 del D.lgs. 54/2011 per quanto attiene la sicurezza dei giocattoli e artt. 6 e 13 D.lgs. 86/2016 riguardante il materiale elettrico), non recando idonea marcatura CE e non essendo accompagnati da documentazione, nonché istruzioni e informazioni sulla sicurezza in una lingua che può essere facilmente compresa dagli utilizzatori finali in uno Stato dell’U.E..

Pertanto, i Finanzieri hanno contestato al rappresentante legale dell’esercizio commerciale sanzioni amministrative pecuniarie per un totale di 4.832,00 euro, trasmettendo, successivamente, gli atti relativi al sequestro e alla contestazione della violazione alla Camera di Commercio, autorità competente per la definizione del procedimento amministrativo.

Continuano, incessanti, i controlli delle Fiamme Gialle in tutta la provincia palermitana al fine di contrastare ogni forma di illegalità economica, a tutela dei consumatori e degli esercizi commerciali che operano nel rispetto delle norme.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.