Ragazza rischia di annegare in ascensore: “Ho temuto il peggio”

NOTIZIE DAL MONDO- FRANCIA

Condividi questo articolo



Una studentessa di 22 anni ha rischiato di morire annegata in ascensore. Il fatto è accaduto lo 27 maggio a Sarcelles, in Francia. Fortunatamente la giovane, impossibilitata a chiamare i soccorsi all’interno dell’ascensore perchè era fuori uso anche l’allarme d’emergenza, è stata salvata in extremis dai vigili del fuoco, ma se fosse trascorso più tempo avrebbe perso la vita.

Il racconto del fratello con un post su Instagram

Oggi mia sorella (Souhayla Kham, 22 anni) è quasi annegata in un ascensore in un nuovo appartamento, consegnato dalla società 3F 7 mesi fa in 2 Bis avenue du 8 mai 1945 a Sarcelles.
Diversi malfunzionamenti sono in questione la sicurezza elettrica, l’impianto idraulico e l’operatore dell’ascensore.

Stava andando in garage per accedere alla sua macchina e mettersi al lavoro. È rimasta bloccata per più di un’ora. Non poteva chiamare un operatore perché l’allarme dell’operatore non funzionava più. Si scopre che c’era una perdita impressionante nella sala d’acqua generale del nostro edificio.

Quindi mia sorella è stata bloccata e ha visto l’alluvione progredire gradualmente in questo ascensore, infiltrazioni dall’alto e dal basso, per fortuna aveva delle reti per contattarci (i suoi fratelli) per poter intervenire e chiamare i vigili del fuoco, di solito non rispondiamo nel garage.

Vorrei denunciare questo disastro, siamo in Francia nel 2022, come possiamo accettare di correre il rischio di morire annegati in un ascensore di un nuovo edificio semplicemente entrando nel nostro garage?
Questo è inaccettabile!

Vale a dire che l’altro ascensore funzionava ancora e uno dei nostri vicini Jamal Errachidi lo usava e voleva andare in garage. Avrebbero potuto esserci più vittime.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.