Sequestrati 1450 chilogrammi di tonno rosso pescato in modo illegale

Guardia di finanza Palermo: continua il contrasto alla pesca di frodo

Condividi questo articolo



I finanzieri della Sezione Operativa Navale di Catania, nel corso di un servizio rivolto al controllo sul rispetto delle normative comunitarie e nazionali in materia di pesca e di tutela dei consumatori, hanno intercettato, in due distinte operazioni, due furgoni sui quali sono stati trovati complessivamente 7 esemplari di tonno rosso (Thunnus Thinnus) dal peso complessivo di Kg. 1.450 destinato al mercato clandestino.

I tonni, in violazione della normativa sulla pesca relativa a specie appartenenti a stock ittici, oggetto di piani pluriennali ed ai piani di ricostruzione di specie ittiche soggette a particolari tutele, sono stati posti sotto sequestro.

I controlli effettuati dalle Fiamme Gialle etnee lungo il litorale catanese hanno consentito di identificare due soggetti responsabili delle violazioni, nei confronti dei quali sono state elevate le relative sanzioni amministrative per un importo pari a 5.332 euro.

Il prodotto ittico sequestrato è stato confiscato e, a seguito di prove analitiche sui campioni di muscoli dei pesci che ne determinavano l’idoneità e le caratteristiche di freschezza favorevoli al consumo alimentare umano, è stato donato in beneficenza al Banco Alimentare della Sicilia.

Le attività di controllo proseguiranno nei prossimi giorni a tutela del consumatore per scongiurare ogni pericolo per la salute pubblica e prevenire comportamenti illeciti.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.