Rimborsi per l’affitto di casa fino a duemila euro per i giovani



In arrivo nuove agevolazioni  per i giovani che da quest’anno potranno beneficiare di diverse agevolazioni per la realizzazione dei loro sogni. Infatti la Legge di Bilancio oltre a confermare vari Bonus e a rafforzarne altri, rendendoli strutturali, per alcune agevolazioni ha ampliato la platea di destinatari. Ad esempio, l’INPS da gennaio pagherà 3 mesi in più d’indennità per questi lavoratori che inviano domanda anche dal Patronato. Il nostro legislatore inoltre ha dedicato molta attenzione ai giovani e alle famiglie. A tal proposito, ha reso strutturale un Bonus di 500 euro che arriva con il compleanno di questi giovani che fanno domanda nel 2022.

Inoltre i giovani, con i requisiti richiesti dalla legge, potranno ottenere un’importante detrazione sull’affitto. Infatti, oltre alle agevolazioni sull’acquisto per la prima casa è previsto un rimborso per l’affitto fino a 2.000 euro per i giovani che fanno domanda per questo Bonus. In particolare la Legge di Bilancio ha modificato il comma 1-ter dell’art.16 del TUIR relativo al Bonus affitto per i giovani, prevedendo importanti novità.

 

Un rimborso per l’affitto fino a 2.000 euro per i giovani che fanno domanda per questo Bonus

L’art.1, al comma 155 della Legge di Bilancio, pertanto sostituisce il comma 1-ter dell’art. 16 del TUIR, ampliando la platea dei giovani. Infatti, d’ora in poi potranno fruire dell’agevolazione i giovani di età compresa dai 20 ai 31 anni non compiuti. Pertanto beneficiari dell’agevolazione saranno coloro che stipulano un contratto di locazione secondo la Legge n.431/1998 per l’intera abitazione o porzione di essa, come propria residenza.

Quindi si richiede che l’immobile locato non coincida con l’abitazione principale dei genitori o di coloro a cui per legge sono stati affidati. In altre parole, l’immobile locato dovrà essere l’abitazione principale del giovane conduttore, diversa da quella dei genitori. Inoltre oltre al requisito anagrafico, è prevista anche una soglia reddituale per la fruizione del Bonus. Infatti i giovani di età compresa tra i 20 e i 31 anni dovranno avere un reddito complessivo non superiore ad euro 15.493,71.

Il Bonus affitto per i giovani sarà applicabile per i primi 4 anni del contratto, e non più 3 come in precedenza. Inoltre spetterà una detrazione dell’imposta lorda pari a 991,60 euro, ovvero, se superiore, pari al 20% dell’ammontare del canone di locazione. Ad ogni modo dovrà rientrare entro il limite massimo di euro 2.000.

Fonte:Proiezioniborsa.it


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *