La rabbia dei forestali siciliani: “Da mesi senza stipendio”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato ricevuto da Antonio David di ForestaliNews

Condividi questo articolo



Problema sempre più comune per lavoratori che per andare a lavoro devono anticipare da mesi anche le spese per il carburante

E’ una situazione sempre più difficile, bistrattata e incomprensibile quella dei lavoratori forestali siciliani che si trovano ad affrontare in questo periodo due situazioni sui tavoli regionali. In assemblea si sta provvedendo all’approvazione del bilancio e si valutano e si discutono le proposte dei lavoratori sulla riforma del comparto nonché il fattore che riguarda il pagamento degli stipendi arretrati che, se non approvato, rischia di alimentare ancora polemiche su polemiche.

Seppur sembra che si siano trovati 18 milioni per il comparto, dunque pagare anche gli stipendi arretrati, i lavoratori devono prendere atto che, i tempi per “incassare” le mensilità di Settembre, Ottobre e anche Novembre rischiano di prolungarsi al prossimo mese, a ridosso delle festività natalizie.

“L’ennesima situazione incomprensibile, e ripetitiva – dice Antonio David di ForestaliNews – è un problema ormai scontato ma non digerito dai lavoratori quando si tratta di elargire lo stipendio. Da quando siamo rientrati in cantiere ad oggi non abbiamo preso un centesimo e questo è penalizzante per noi lavoratori che ogni mattina e, per mesi e mesi anticipiamo soldi anche per mettere la benzina per andare a lavorare, per non parlare di tutto ciò che traina le spese familiari. Non è più concepibile che questa situazione non abbia un rimedio risolutivo”.

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *