“Corona party”: no vax per infettarsi e ricevere il Green Pass



Una nuova “moda” sembra diffondersi in Austria e Germania: organizzare “corana party” per infettarsi, guarire dal Covid e così ottenere la certificazione verde senza doversi vaccinare.  La nuova “moda” sarebba arrivata anche in Trentino Alto Adige.

Patrick Franzoni, vice coordinatore dell’unità Covid di Bolzano, racconta che “ci sono giovani ragazzi, anche di età scolare, che si incontrano con i positivi a Sars-CoV-2 e cercano di acquisire l’infezione, non rendendosi conto che il coronavirus è pericoloso anche per i bambini e i giovani”. Franzoni avverte che l’infezione da coronavirus Sars-CoV-2 ha delle “conseguenze a lungo termine e anche i giovani possono finire in ospedale”. In Austria, un uomo di 55 anni è morto proprio dopo essersi infettato durante un “Corona Party”.

 

Il modello 2G

Il modello 2G è già in vigore in Austria e in alcune zone della Germania. Si chiama così perché consente l’accesso ai luoghi pubblici solo a chi si è vaccinato (geimpft) o è guarito (genesen) dal Covid-19. In Austria le nuove regole prevedono che chi non è in possesso di un certificato “2G” possa lasciare la propria abitazione solo per recarsi sul posto di lavoro, acquistare beni di prima necessità, svolgere attività fisica da solo e “soddisfare i bisogni religiosi fondamentali”. In Germania, la Cancelliera Angela Merkel ha annunciato che se il tasso di ospedalizzazione crescerà ancora il modello 2G sarà applicato ovunque, permettendo solo ai vaccinati e ai guariti di ottenere il Green Pass.

Fonte 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *