Sale il malcontento tra gli autotrasportatori italiani, possibili disagi per Sicilia e Sardegna



Sicilia e Sardegna: se avrà luogo la protesta degli autotrasportatori in tutta Italia, saranno loro le regioni che subiranno un danno economico maggiore. Per non dimenticare i nostri autotrasportatori italiani che hanno salvato l’Italia durante il dilagare dell’influenza covid-19.

Sono circa 40.000 camionisti che parlano  di bloccare a bordo dei propri mezzi  tutta l’Italia, tra strade statali ed autostrade, non avranno scampo neanche le provinciali e le comunali. La protesta parte proprio dai camionisti, e poi arriveranno a  seguire quelle  dei cittadini vaccinati e non vaccinati. Intanto  si segnalano in questi giorni moltissime proteste in tutte le piazze italiane, compresa piazza Montecitorio, con il motto:  “O loro, o noi”. Solo la Sicilia con il resto del meridione al momento non presenta nessuna protesta popolare, ma la stessa come la Sardegna, entrambe rischiano di essere isolate dal resto del paese. Intanto la politica  tace in un doveroso silenzio per la paura di perdere il proprio elettorato che rischia di vedere nei prossimi mesi gli scaffali dei supermercati senza più viveri di prima necessità. Così riportiamo le parole chiave di questa protesta che tra non molto diverrà realtà:

– Così vediamo se questo Governo continua a portare avanti questa dittatura sanitaria!

-Nessuno può abbligarci a farci il vaccino, nessuno”.

Così parlano i nostri autotrasportatori che nel periodo nero della chiusura dell’intero paese, a causa della prima fase della pandemia, hanno salvato l’Italia rifornendo i supermercati ed altri enti di grande importanza di ciò che serviva alla popolazione italiana.






Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *