Collesano: “Trofeo 2021 – La Sicilia Unita a Distanza I° memorial Maura Delponte”



Si è svolto la scorsa domenica 12 settembre presso il Mogavero Shooting Club di Collesano l’evento “Trofeo 2021 La Sicilia Unita a Distanza I° memorial Maura Delponte”. La manifestazione, che ha radunato gli appassionati di tiro al poligono, è nata non solo per unire gli appassionati di questo sport, ma anche per un fine benefico. Infatti, il ricavato dell’evento verrà interamente devoluto all’associazione A.F.Ma.L (Associazione Fatebenefratelli per i Malati Lontani) dell’ospedale Buccheri La Ferla di Palermo.

Passione e solidarietà 

Passione e solidarietà; sono queste le due caratteristiche principali del “Trofeo 2021 La Sicilia Unita a Distanza”. 
Passione, perché i promotori hanno scelto di far conoscere uno sport agonistico che spesso viene sottovalutato e catalogato come pericoloso; e solidarietà, in quanto il ricavato verrà devoluto all’Associazione Fatebenefratelli per i Malati Lontani, di cui parleremo nel prossimo paragrafo.

L’iniziativa, dunque, tende a mostrare e promuovere lo sport agonistico che si svolge con le armi da fuoco e a mostrare e raccontare come, chi pratica questa attività, godi un alto livello di preparazione. Inoltre, uno dei punti fondamentali di questo sport è proprio il far conoscere le armi in totale sicurezza. Queste iniziative, così come i gestori dei poligoni, voglio far arrivare il messaggio che si tratta di uno sport che aiuta ad incrementare e gestire il proprio autocontrollo, così come ci viene spiegato nelle interviste realizzate.

«Invito i genitori che vedono nel proprio figlio una passione di questo genere di accompagnarli ai poligono di tiro, un luogo sicuro dove troveranno persone preparate che li introdurranno a questa disciplina in sicurezza -ci racconta uno dei partecipanti-. In questi casi, inoltre, si inizia con le pistole ad aria compressa».

Inoltre, il trofeo è dedicato anche a Maura Delponte, moglie di un tiratore, scomparsa prematuramente che ha dedicato la sua vita ad aiutare il prossimo.

L’associazione A.F.Ma.L

L’A.F.Ma.L. è una Organizzazione Non Governativa fondata nel 1979 dalla volontà di Fra Pierluigi Marchesi.
Riconosciuta ONG dal Ministero degli Esteri italiano nel 1988 e iscritta nell’elenco nazionale dei partner della Protezione Civile dal 2004.
Patrocinata e supportata dall’Ordine Ospedaliero San Giovanni Di Dio, è partner del St. John of God Fundraising Alliance, un’organizzazione internazionale che racchiude le ONG in capo all’ordine dei Fatebenefratelli nel mondo.

L’associazione si occupa di promuovere l’assistenza sanitaria nei paesi in via di sviluppo, anche in casi di emergenza, e tutte le attività che siano in grado di migliorare lo stato complessivo degli abitanti locali.  Inoltre, si occupa di selezionare e formare personale volontario a contratto che verrà poi utilizzato per l’espletamento dei progetti in corso. L’associazione, inoltre, gestisce un programma di adozione a distanza nelle Filippine per l’aiuto a bambini disabili. Promuove, infine, campagne di sensibilizzazione verso i problemi derivanti dal sottosviluppo e dalla fame e dall’emarginazione, produce materiale informativo ed organizza anche conferenze e seminari in merito.
La realtà associativa di A.F.Ma.L. non opera soltanto in progetti a lunga distanza, ma è molto presente anche sul territorio nazionale e regionale; A riguardo, infatti, vanno menzionate le oasi della salute, per la prevenzione e aiutare la cura dei più indigenti e la “casa dell’accoglienza”.

L’ospitalità è il nostro valore centrale che si esprime e si concretizza nei quattro valori guida di qualitàrispettoresponsabilità e spiritualità.

 

L’evento di Collesano fa parte di una delle tappe che si terranno in giro per la Sicilia.
A fine anno si terrà un incontro per la consegna del ricavato ad A.F.Ma.L. con un assegno simbolico che renderà nota e trasparente la somma raccolta durante le tappe del Trofeo.

La galleria fotografica 

DSC_0184

Immagine 1 di 40

Le interviste video

Sponsor: Fabbrica d’Armi Pietro Beretta rappresentata da Attilio Lipari; Fabbrica d’Armi Sabatti con Massimo Bruno e tutti i tiratori e i gestori dei poligoni che hanno fatto proprio il progetto.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.