Al lavoro i volontari di “Amo Termini Imerese” per ripulire la città FOTO

scritto da:

Redazione



Va avanti senza sosta l’opera di pulizia degli instancabili volontari dell’associazione “Amo Termini Imerese” guidata da Nino Giuca. Nei giorni scorsi si è provveduto a ripulire la spiaggia, la via Salemi Oddo, la via Annunziata, la via Roma, il largo Impallaria ed il quartiere Rocchicelle.

«Da anni lottiamo per una Termini Imerese più pulita – ha affermato il presidente Nino Giuca -. Registriamo sicuramente una grande inciviltà delle persone, ma da troppi anni manca una corretta organizzazione per la pulizia delle strade. Il nostro gruppo, stanco nel vedere Termini Imerese mortificata, cinque anni fa ha deciso di dedicarsi al volontariato al 100%, noi siamo liberi da ogni parte politica che amministra. Ho lanciato più volte la proposta di sposare il mio progetto sulla pulizia perché sono sicuro che in 90 giorni parte della città possiamo averla pulita, ma anche questa volta, nonostante la mia candidatura con questa amministrazione guidata dal sindaco Terranova, non prendono in considerazione il mio progetto – ha aggiunto Giuca – Un progetto semplice fondato su: individuazione, progettazione, coordinazione e risultato.
Con queste quattro semplici linee guida la scorsa settimana abbiamo programmato la pulizia di via Salemi Oddo ed i risultati sono stati eccellenti e il tempo di azione è stato solamente di due ore!
Stesso discorso per l’intervento in via Rocchicelle.
Tante sono state le segnalazioni, tanti i sopralluoghi, ma solamente dopo aver seguito le quattro regole abbiamo dato ossigeno anche agli abitanti di quella zona.
Di certo non nego che sono rammaricato non capendo il perché, nonostante la mia esperienza e competenza, le amministrazioni non valutano il mio progetto, eppure il sindaco ne potrebbe trarre beneficio, un pensiero in meno e lei lavorare e dedicarsi ad altre cose.
Colgo l’occasione per ringraziare i volontari dell’associazione Amo Termini Imerese, Faso Giuseppe, Salerno Giuseppe, Giovanni Marino, Vincenzo Rio e Antonio Franzè perché solo con il gioco di squadra si possono vincere le partite e loro sono i migliori attaccanti.
E poi ci sono io Nino Giuca con l’incarico di presidente: il vero trucco per ribaltare Termini Imerese nella pulizia sta nel vivere la strada, le guerre si vincono nei campi da guerra no dentro gli uffici – ha concluso Giuca -. A causa del Covid non abbiamo potuto realizzare molte manifestazioni, ma stiamo lavorando per un grande evento, in programma il prossimo 3 ottobre in piazza Duomo, la serata “Ballando sotto le stelle” che quest’anno, in occasione di tutte le vittime del Covid, sarà in memoria di Antonino Agnello e Tony Artese. All’evento parteciperanno otto scuole di ballo e tantissimi ballerini provenienti non soltanto da Termini Imerese ma da tutte le Madonie».

 

LE FOTO

FB_IMG_1627116483132

Immagine 1 di 25





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *