Festino di Santa Rosalia, il vaccino come gesto d’amore

L'arcivescovo di Palermo, Corrado Lorefice



Lo ha chiesto forte e chiaro, “vaccinatevi, è un atto di amore”: in questi giorni di memoria e di devozione per la patrona Santa Rosalia, l’Arcivescovo di Palermo Mons. Corrado Lorefice ha rinnovato l’impegno a vaccinarsi per arginare la diffusione del Covid, soprattutto in un momento in cui le varianti del virus stanno registrando una diffusione esponenziale.

L’Arcivescovo ha parlato di “atto di responsabilità e di amore” e ha invitato tutti ad atteggiamenti responsabili perché “la partita contro il virus la stiamo ancora giocando”.
Ben venga quindi l’iniziativa dell’Ufficio del Commissario per l’Emergenza Covid di Palermo “Vaccino al Festino”: non uno slogan ma un invito preciso in uno dei giorni più significativi per la città di Palermo: il 14 luglio, dalle ore 18:00 alle ore 24:00 il Museo archeologico regionale “Antonino Salinas” accoglierà ancora una volta quanti vorranno immunizzarsi dal Coronavirus, con ingresso gratuito e la possibilità di visitare una mostra sulla Santuzza che liberò Palermo dalla peste. Il 22 luglio un nuovo appuntamento. Per ulteriori informazioni: https://www.coopculture.it/vaccinarte.cfm


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *