“Poesie in lingua siciliana” di padre Tommaso Giunta



Un libro raccontato in video da MARIANO BARBARA


Una piccola pubblicazione molto particolare, stampata nella tipografia Corso di Termini Imerese nel 1975, è una raccolta di poesie in lingua siciliana  di padre Tommaso Giunta, per tutti padre Masinu, che ha lasciato composizioni delicate ed armoniose come “A me’ Matri” “‘A ‘Mmaculata”,  o “Sugnu sicilianu” o sferzanti come “Omini di petra senza testa dinanzi ‘a porta ‘ru Municipiu di Termini”, dei versi quest’ultimi pungenti e ironici, oggi come ieri indirizzati a chi si appresta a varcare la soglia del Comune in veste di consigliere, di Assessore o di Sindaco

Ma per quanti non hanno avuto la fortuna di conoscerlo vorrei tracciare  la figura di “Patri Masinu”, un sacerdote che per certi versi va paragonato  alla mitica figura di “Santu Baddaru”, e lo faccio attraverso una breve biografia pubblicata dal nipote Enzo Giunta,  nel suo lavoro “Profili di termitani illustri”, biografia che qui riporto integralmente.

Se vuoi saperne di più guarda il video / registrato il 5 luglio 2020

L’intera pubblicazione si può scaricare da QUI


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *